Marradi

Una fiaccolata per Niccolò Ciatti

Circa 300 persone hanno partecipato stasera a Scandicci (Firenze) alla messa e poi alla fiaccolata per ricordare Niccolò Ciatti, il 22enne ucciso in un pestaggio in una discoteca di Lloret de Mar (Spagna) l'anno scorso. Insieme ai familiari - il padre Luigi, la madre Cinzia, la sorella Sara - si sono raccolte non solo le persone più vicine a Niccolò e alla famiglia, ma anche numerosi cittadini comuni rimasti ancora scossi dopo un anno dall'omicidio. Nell'omelia il parroco di Casellina ha detto parole di fede e di conforto per una comunità che non si rassegna alla scomparsa prematura del 22enne. Poi nella fiaccolata si è chiesto giustizia. Dopo la messa, una processione silenziosa si è diretta verso la piazza del municipio. Al termine Luigi Ciatti ha ringraziato i presenti, ha ricordato il dolore per la morte prematura e ingiusta del figlio e ha auspicato giustizia. Dopo le luci delle fiaccole, altri punti luminosi, lanterne, sono stati lanciati in cielo "verso Niccolò".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie