Marradi

Discendenti Cherubini,sì spoglie S.Croce

Anche le ultime discendenti di Luigi Cherubini hanno firmato l'appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il rimpatrio delle spoglie del compositore fiorentino custodite a Parigi (dove morì nel 1842). Rilanciato da Riccardo Muti al Maggio musicale Fiorentino, l'appello, che chiede di portale le spoglie di Cherubini nella Basilica di Santa Croce a Firenze, ha già raccolto oltre 35 mila firme. Patrizia Ottolini e Monica Ricci, nipoti del paroliere e musicista Bixio Cherubini, a sua volta pronipote di Luigi, hanno visitato il cenotafio dell'antenato in Santa Croce e si sono dette "entusiaste dell'iniziativa alla quale hanno aderito con emozione e orgoglio". L'appello è stato firmato, tra gli altri, dal direttore del Maggio, Fabio Luisi, del sindaco Dario Nardella e del sovrintendente del Maggio, Cristiano Chiarot che si è detto "molto contento che le discendenti del compositore abbiano aderito all'iniziativa" perché "rappresentano per la causa due delle firme più importanti".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie